Nonostante quello che si legge in molti blog, Facebook rimane il social principale, sia nel business che nella vita privata. Sicuramente Instagram (che appartiene alla famiglia Facebook), LinkedIn e soprattutto YouTube hanno conquistato molti utenti per le loro specifiche nicchie di mercato, ma sapere come scrivere un post efficace su Facebook rimane una soluzione di successo se vuoi conquistare il tuo pubblico social.

In questo articolo desidero condividere la mia metodologia di creazione dei post “organici” per raggiungere nel tempo un numero sempre più nutrito di pubblico interessato. Come premetto sempre in tutti i miei corsi, anche in questo caso non esiste una ricetta magica per realizzare post su Facebook, ma esiste studio e applicazione, metodo e analisi, sperimentazione e perseveranza.

Come scrivere un post efficace su Facebook

Bisogna fare subito una premessa: almeno che tu non sia una persona famosa (esempio un calciatore, una cantante oppure un attore di Hollywood), la creazione di post di successo passa necessariamente con la realizzazione di una strategia di pubblicazione, ovvero un piano editoriale in cui inserire a calendario i tuoi sforzi epistolari. Questa premessa è doverosa, perché difficilmente riuscirai a creare dei post di business virali, se non si costruisce nel tempo un rapporto di fiducia con il pubblico della tua pagina.

Creare un piano editoriale significa prima di tutto capire le persone che ti seguono, e realizzare i tuoi contenuti originali e persuasivi per loro. Facebook ha molti strumenti di analisi (guida ufficiale a Facebook Insights) che permettono di correggere la strategia di pubblicazione per migliorare il rapporto col i followers della pagina. Per fare un esempio su tutti: l’orario di pubblicazione. Ti sarai sicuramente chiesto anche tu: Quando devo pubblicare i miei post? Ovviamente non esiste l’orario perfetto, ma esiste l’orario in cui il tuo pubblico più “fedele” è particolarmente attivo. Se adesso ti stai chiedendo come puoi scoprire questo range temporale, la parola magica è SPERIMENTANDO.

Sperimentare è l’unica vera parola magica del marketing online, perché solo con la rigorosa applicazione e una perseveranza incrollabile potrai davvero aver successo online e nei social network come Facebook.

10 consigli per scrivere un post di successo su Facebook

Eccoci alla resa dei conti 🙂 Di seguito 10 consigli utilissimi per scrivere un post davvero efficace per conquistare il pubblico della tua pagina business.

1 – Trova il tuo stile

Il pubblico vuole seguire te, quindi devi trovare uno stile di scrittura che ti appartenga. Prediligi frasi brevi, usa la punteggiatura correttamente, dai del “tu” ai followers e sopratutto quando scrivi pensa di avere davanti a te le persone a cui scrivi.

2 – Breve è meglio, ma non sempre

In linea di massima nel Web, quando si scrive un testo, si predilige sempre la sintesi. Con questo non significa scrivere poco, ma vuol dire scrivere un testo lungo quanto serve a te per essere chiaro ed esaustivo nell’argomento che stai trattando. Non diluire quindi il testo con periodi articolati o inutili (ovvero che non aggiungono nulla all’articolo/post).

3 – Usa le Emoji ?

Le Emoji sono un elemento stilistico che conosciamo tutti e di fatto appartengono al linguaggio 2.0, ovvero lo stesso mondo che ha dato origine al fenomeno social network. Sono un aiuto prezioso per “interrompere” il testo e renderlo più attuale e dinamico.

4 – Usa i link, ma con parsimonia

All’interno del tuo post puoi utilizzare dei link per portare l’utente fuori da Facebook (ad esempio nel tuo blog). Ricorda però che gli utenti Facebook non amano uscire dal social network e lo fanno solo per una ragione davvero speciale (esempio: “Utilizza subito nel nostro shop il codice sconto CIPPALIPPA“).

5 – Utilizza sempre un’immagine o un video

Non pubblicare post solo testuali, perché raramente Facebook premia i post sprovvisti di media. Quindi associa sempre al tuo testo un’immagine pertinente (grafica oppure fotografica), o un link ad un articolo di un blog (che genera automaticamente l’immagine di anteprima) oppure un video caricato in Facebook, non su YouTube (i video sono l’elemento media più apprezzato nei social networks).

6 – Sperimenta altri sistemi di pubblicazione

Facebook ti mette a disposizione molti elementi di pubblicazione, come le dirette e i sondaggi. Ad esempio, quest’ultimi, sono un ottimo sistema per richiamare all’azione (call to action) il tuo pubblico e renderlo attivamente partecipe alla vita della tua pagina business.

7- Trova il tuo orario di pubblicazione

Come già anticipato qualche riga qui sopra, sperimenta e monitorizza gli orari di pubblicazione attraverso Facebook Insights per trovare quello più adatto al pubblico che ti sta seguendo.

8 – Specifica il tuo intento

Se vuoi avere successo con la tua pagina, devi creare una relazione di fiducia con i tuoi followers. Per farlo devi essere sincero con loro, esprimere opinioni genuine e non artificiose. Fai capire subito in ogni post, quale obiettivo vuoi raggiungere e come lo vuoi raggiungere. Evidenzia eventuali benefici e/o vantaggi per l’utente che legge il tuo post o segue il link che suggerisci.

9 – Inserisci l’elemento chiave

I post di successo sono quelli che propongono una chiave di lettura utile e/o informativa, ovvero che propongono la soluzione ad un problema diffuso (es: “Come si scrive un post di successo in Facebook” 🙂 o forniscono un consiglio prezioso (es: “5 consigli per dimagrire con i carboidrati“). Proponi soluzioni e punti di vista differenti, crea uno scenario verosimile in cui “calare” il lettore (es: “Cosa faresti se ti offrissero di lavorare in un faro in Australia?“). Richiama l’utente all’azione, invitalo a mettere like e/o commentare se ad esempio ha trovato utile il post.

10 – Non mollare!

Se non ottieni un successo immediato in Facebook, non abbatterti, perché sarebbe strano il contrario. Il social media marketing è un settore per professionisti, e per fare business bisogna lavorare con metodo e quindi studiare una strategia nel medio/lungo periodo (per il breve periodo c’è Facebook Ads).

In questo caso la parola chiave è perseveranza, perché nel marketing online “… non devi essere perfetto, ma costante.

CONSIGLIO BONUS – Non utilizzare elementi inutili

Purtroppo molte pagine Facebook sono ricche di elementi davvero inutili che vengono utilizzati da chi non ha la più pallida idea di cosa servano. Ecco di seguito i più comuni:

  • Utilizzare gli hashtag a caso: l’hashtag appartiene a Twitter e Instagram e in Facebook sono praticamente inutili. Puoi utilizzarli, ma per evidenziare durante il testo una parola specifica (ad esempio: “Oggi sono stato allo #SMAU per una conferenza stampa …“). I “filotti” di hashtag alla fine del testo sono inutili anche in Instagram, figuriamoci in Facebook.
  • Utilizzare il maiuscolo come se non ci fosse un domani: nella Netiquette (ovvero il Galateo del Web) scrivere in maiuscolo significa URLARE. Utilizzalo, ma con intelligenza per enfatizzare alcuni titoli nel post.
  • Comprimere il testo in un “monolite” di parole: dividi il testo in paragrafi, scandisci i tempi di lettura con la punteggiatura e gli ” a capo”.

Considerazioni extra sulla creazione di post per i social network

In questa sezione finale vorrei condividere con te alcune mie considerazioni sull’argomento, personali, ma frutto di un’esperienza professionale iniziata nel 2004.

Creatività ed organizzazione

Creare una strategia ed utilizzare un calendario editoriale è importante, soprattutto se gestisci più canali sociali (e magari di aziende differenti). L’organizzazione secondo me aiuta sempre il lavoro e non è assolutamente in contrasto con la creatività. Una frase che mi piace citare connessa a questo argomento, è stata detta da James Cameron (il regista di Titanic, Aliens, Avatar e Terminator) durante un’intervista quando lo accusavano di aver “sbroccato” durante la produzione del colossale film sul Titanic:

Se sono pazzo?!? Probabilmente. Fuori controllo?!? Mai!

Ritengo che questa citazione sia una sintesi perfetta di creatività ed organizzazione. Lavorare con un calendario editoriale, non significa incasellare il lavoro, perché la sua organizzazione può essere anche “estroversa” nel suo sviluppo temporale. In ogni post o articolo che devi scrivere, fai in modo che rappresenti genuinamente quello che vuoi trasmettere al tuo pubblico e vedrai che nel tempo anche i followers apprezzeranno i tuoi interventi.

Vuoi conoscere l’ingrediente segreto del post perfetto?!?

Finalmente ho deciso di rivelarti l’ingrediente segreto per creare il post perfetto. Sei pronto?!? ?

L’ingrediente segreto è…. NIENTE! Non esiste l’ingrediente segreto per scrivere il post perfetto. Non c’è alcuna ricetta magica per aver successo (facile) nel marketing online.

Anche il simpatico Po di Kung Fu Panda voleva conoscere l’ingrediente segreto, ma alla fine per sconfiggere il cattivo Tai Lung, Po capisce che l’ingrediente segreto era lui. Trai le conclusioni che preferisci da queste mie considerazioni. ?

Esiste uno schema redazionale ideale a cui ispirarsi?

Diciamo che esiste una linea guida “classica”, molto diffusa nei blogger 2.0. Ma la domanda corretta è: “Se tutti utilizzano questo schema, fino alla nausea indotta nei followers, per quanto tempo funzionerà ancora?”.

Questo schema è strutturato così:

Titolo:

Dovrebbe essere persuasivo, convincente, di grande impatto e suscitare una curiosità positiva e propositiva. Ricorda che è la prima cosa che legge il lettore, quindi devi garantire al titolo del tuo post un effetto calamita dell’attenzione.

Introduzione/premessa:

Questo passaggio deve introdurre l’idea espressa nel titolo (una sorta di occhiello/sotto titolo). Ricorda che l’utente social è sempre di fretta, quindi la sintesi è sempre molto apprezzata.

Sviluppo/promessa:

Questa “promessa” deve indurre le motivazioni, i vantaggi e i benefici del lettore se continuerà la lettura con entusiasmo.

Connessione emozionale/condivisione:

Per conquistare il tuo pubblico, devi conquistare la sua fiducia. Per farlo con successo, devi “connetterti” ai tuoi followers, avvicinandoti emozionalmente, raccontando qualcosa che renda più umano e veritiero il tuo testo.

Call to action:

Tu con Facebook stai facendo business, e il tuo pubblico lo sa bene (se sei sincero con lui). Chiedi direttamente qualche azione ai tuoi followers come la condivisione del post, il “Mi piace” oppure il click su un link verso il tuo blog.

Approfondimento:

Molti utenti non saranno ancora convinti dal tuo post e non seguiranno la call to action appena citata. Approfondisci il tema, fallo respirare e sviluppalo meglio, magari con degli esempi.

Vantaggi e benefici per il lettore:

Evidenzia meglio i reali benefici e i vantaggi di ciò che proponi. Vendi con sincerità la tua idea, il tuo prodotto/servizio. Integra le informazioni per rinforzare la tua tesi con dati, infografiche e dettagli aggiuntivi.

Call to action:

Riproponi la call to action agli utenti, integrala se necessario con un modulo di contatto (magari verso una landing page).

Testimonianza (opzionale):

Hai la possibilità rinforzare il tuo post con brand di professionisti e/o aziende che ti hanno realmente sperimentato con successo? Fallo subito! (con la loro autorizzazione).

Riprova sociale (opzionale):

Altri utenti ti hanno commentato e condiviso positivamente? Questo successo social deve essere evidenziato, perché dimostra che la tua proposta è condivisa e funziona davvero.

Concludendo

Spero proprio che questa mini guida ti sia utile per avere successo con la tua pagina Facebook. Contattami liberamente se vuoi altri consigli e se desideri un aiuto professionale per creare una strategia efficace sui tuoi social networks.

Mi chiamo Gabriele Rizzi

Aiuto aziende e professionisti a promuoversi efficacemente online.

Internet offre grandi opportunità al business e mette a disposizione strumenti professionali per raggiungere con successo nuovi potenziali clienti. Promuoversi online richiede però preparazione e competenza.

La fortuna nel business non esiste! C’è la preparazione che si fa trovare pronta quando incontra un’opportunità.

Se hai bisogno di una consulenza, contattami liberamente via email oppure utilizza il telefono (anche WhatsApp), o se preferisci i social networks.

Share This