Lezione 2: configurare WordPress

Hai già fatto un po’ di strada e finalmente sei pronto ad accedere al tuo prima sito in WordPress.

Guida-WordPress-accedi-a-wordpress

Inserisci il nome utente e la password che hai scelto in fase di installazione e accedi al sito premendo su LOGIN. Quando accedi a WordPress vieni accolto nell’area amministrativa, che tecnicamente si chiama back-end, ma che la versione italiana di WordPress chiama bacheca.

Guida-WordPress-la-bacheca-di-wordpress

All’interno della bacheca puoi modificare, aggiungere, eliminare, e personalizzare qualsiasi elemento del cms. Tu sei al momento l’unico utente attivo e hai i diritti di amministratore, che significa che sei il capo! 🙂

In alto c’è una barra orizzontale nera che offre scorciatoie rapide a strumenti di WordPress. Importanti in questa barra sono:

  • il pulsante col nome del sito sulla sinistra (in questa guida “Sito per esercitazioni con WordPress“) perché premendolo passi alla modalità pubblica del sito (il front-end), ovvero il sito come lo vede un utente normale.
  • L’icona dell’utenza attiva sulla destra che permette di entrare nel profilo utente.

Sulla sinistra ci sono le funzioni principali dell’area amministrativa:

Bacheca
Corrisponde al pulsante home riportandoti sempre alla schermata iniziale.

Articoli
Da qui puoi creare e gestire gli articoli del tuo sito. Molto importanti sono anche le categorie e i tag che servono per caratterizzare maggiormente gli articoli.

Media
Qui troverai tutte i documenti, le immagini e i video che verranno caricati nel sito. Potrai sfogliarli, selezionali ed eliminarli facilmente.

Pagine
Da questa sezione puoi creare e gestire le pagine del tuo sito.

Commenti
Se attivati, potrai gestire i commenti che riceverai dai tuoi visitatori.

Aspetto
Questo menu serve per controllare l’aspetto grafico, ma non solo, del tuo sito Web. Da qui potrai personalizzarlo, e gestire i widget e i menu.

Plugins
I plugin sono delle estensioni di WordPress che espandono le funzionalità di base del cms.

Utenti
Qui puoi gestire tutti gli utenti del tuo sito e definire i loro ruoli.

Strumenti
Questa sezione fornisce alcuni strumenti utili come l’importatore/esportatore dei dati.

Impostazioni
In quest’area sono disponibili moltissimi settaggi per configurare WordPress in base alle esigenze.

Ti faccio notare in fine che quando installi temi e/o plugin in menu che ti ho appena illustrato potrebbe subire delle variazioni, per lo più aggiunte.

Il menu impostazioni

Subito dopo aver installato WordPress la prima cosa da fare è capire come funziona il menu impostazioni che trovi sulla barra laterale sinistra.

Guida-WordPress-menu-impostazioni

Il menu è composto nativamente da 6 sotto menu. Ti segnalo quali sono le cosa importanti da sapere:

  • Generali
    • Titolo sito: se ti ricordi l’hai impostato in fase di installazione. Se cambi idea, qui lo puoi modificare.
    • Motto: puoi anche cancellare e lasciare vuoto questo campo.
    • Indirizzi: indicano la “posizione” del tuo sito Web. Finché non prendi dimestichezza col cms, non modificare questi valori.
    • Indirizzo email: è l’indirizzo principale del sito, che generalmente corrisponde con la mail dell’amministratore impostata in fase di installazione.
  • Lettura
    • Visibilità motori di ricerca: se ti ricordi ti avevo fatto attivare questa voce durante l’installazione. Finché stai sviluppando il sito, lasciala attiva. Quando sarai pronto per la pubblicazione, rimuovi il segno di spunta.
  • Permalink
    • Il permalink è l’indirizzo di ogni pagina del sito e il suo formato è importante ai fini dell’indicizzazione nei motori di ricerca come Google (esempio www.ilmiosito.it/creare-sito-wordpress). Il mio consiglio è di impostare subito i permalink in “Nome articolo” in modo da favorire l’indicizzazione e il posizionamento.

Guida-WordPress-permalink

Il menu Aspetto

Il menu Aspetto permette di personalizzare il sito Web e di gestire alcuni componenti essenziali come i temi, widget e i menu.

Guida-WordPress-menu-aspetto

La prima voce del menù è Temi che da sola richiederebbe la stesura di una guida. Innanzitutto, cosa sono i temi in WordPress? I temi sono degli elementi grafici, funzionali e strutturali che caratterizzano l’intero sito. Nativamente WordPress offre alcuni temi, ma sono basici e non permettono di realizzare un sito professionale.

Per migliorare il tuo sito e renderlo più professionale puoi installare nuovi temi, e nel Web non fai di certo fatica a trovarli. Ne troverai alcuni gratuiti e molti altri a pagamento. I temi gratuiti funzionano bene, ma sono ovviamente limitati nelle funzionalità e soprattutto non hanno alcuna assistenza da parte dello sviluppatore. I temi a pagamento, chiamati Premium, sono invece destinati a siti moderni e professionali, perché possiedono moltissime funzionalità specifiche e soprattutto garantiscono il supporto tecnico dello sviluppatore.

Il sito leader per acquistare i temi per WordPress è Envato Themeforest. Envato è una società australiana nata nel 2006 che oggi vanta oltre un milione mezzo di clienti in tutto il mondo. Offre centinaia di temi premium per WordPress, suddivisi per categorie. Probabilmente all’inizio non ti sarà facile scegliere il tema giusto per il tuo sito, perché ne troverai davvero molti che ti piaceranno.

Se vuoi un piccolo consiglio, prova Be Theme che io ritengo essere uno dei migliori temi per WordPress grazie alla sua straordinaria versatilità.

Be Theme per WordPress

Se stai creando il sito per la tua azienda, ti consiglio vivamente di investire questa cifra contenuta per garantire al tuo business le condizioni migliori per emergere nel difficile mercato del Web.

Dopo questa doverosa premessa sui temi, puoi comunque “allenarti” con WordPress utilizzando il tema nativo Twenty Sixteen (puoi leggere anche questa guida per maggiori informazioni su questo tema).

Widget e menu

Sempre all’interno del menù Aspetto trovi le voci widget e menu:

Per spiegarti cosa sono i widget è probabilmente più facile fare un esempio.  Se hai già visitato un sito realizzato con WordPress, avrai sicuramente notato una’area sulla destra con in evidenza gli articoli più recenti, un modulo contatti, le categorie degli articoli e così via. Quella sezione si chiama sidebar (barra laterale in italiano) e gli elementi contenuti in essa sono i widget che servono per aggiungere informazioni e/o funzionalità al sito e generalmente si trovano all’interno della sidebar oppure nel footer nella parte inferiore del sito.

Per gestire i widget nativi di WordPress devi andare nella sezione widget e attivare/disatitvare le voci disponibili.

Guida-WordPress-gestire-widget

Nel tema originale di WordPress non sono molte le sezione attive, ma potresti trovarne altre in temi Premium come quelli che trovi in ThemeForest. Per attivare un widget basta trascinarlo dalla sezione Widget disponibili fino alla sezione di destinazione (es. barra laterale). Per disattivarlo basta procedere in maniera inversa, riportando il widget nella sezione di partenza.

Anche i menu hanno un comportamento e un aspetto fortemente caratterizzato da tipo di tema installato in WordPress. Nella sezione dedicata ai menu puoi creare un menù personalizzato, ma probabilmente troverai una disponibilità diversa in base al tema installato.

Per creare un nuovo menù devi inserire un nome e cliccare su Creazione menu e poi decidere quale elemento sulla sinistra puoi portare all’interno del menù.

Guida-WordPress-gestire-i-menu
Sulla sinistra sono disponibili le voci che puoi caricare nel menù che possono essere:

  • Pagine;
  • Articoli;
  • Link personalizzati;
  • Categorie.

Seleziona un elemento e aggiungilo premendo sul pulsante AGGIUNGI AL MENU. Dopo Ogni modifica che fai al menù dovrai confermare cliccando su SALVA MENU.

contattami senza impegno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Share This