Lezione 4: i plugin

L’ultima lezione di questa breve guida riguarda un aspetto molto importante di WordPress: i plugin. Cosa sono i plugin? Sono delle estensioni del cms che permettono di aggiungere e/o migliorare le funzionalità del software. Praticamente sono dei “mini-programmi” (ma in qualche caso la parola mini non corrisponde al vero perché letteralmente trasformano WordPress) che integrano funzionalità specifiche nel cms.

Queste funzionalità possono essere dei semplici addon, come dei widget per gli articoli o la visualizzazione di mappa di Google Maps, oppure degli aggiornamenti ben più corposi per rendere ad esempio WordPress adatto all’e-commerce, o per creare uno slider di grande impatto grafico.

Il mondo dei plugin per WordPress è davvero molto ampio perché ne esistono migliaia sviluppati da piccoli programmatori oppure da aziende internazionali. Come nel caso dei temi, anche per i plugin esistono le versioni gratuite e le versioni a pagamento. Mentre però ti ho sconsigliato ti utilizzare i temi gratuiti (perché sono davvero troppo scarni di funzionalità), esistono centinaia di plugin gratuiti strepitosi che aggiungono funzionalità irrinunciabili a WordPress.

Tra i più famosi ti ricordo Yoast SEO (per ottimizzare in ottica SEO il tuo sito), NextGEN Gallery (per aggiungere gallerie e slider fotografici) e WooCommerce (per rendere WordPress un perfetto negozio online). La più grande risorsa per i plugin gratuiti è il sito ufficiale di WordPress in cui ne sono presenti a centinaia disponibili per il tuo sito. Col tempo imparerai a conoscerli meglio e quindi a selezionare i più datti al tuo business. Per aiutarti all’inizio, ti suggerisco di leggere il mio articolo sui migliori plugin gratuiti per WordPress.

Guida-WordPress-dove-trovare-plugin-gratuiti

Installare nuovi plugin

Per installare nuovi plugin in WordPress e aggiungere quindi maggiori funzionalità puoi procedere in tre modi:

  • scaricare il file zip del plugin cliccando sul pulsante DOWNLOAD VERSION XX.X, scompattarlo per poi copiarlo via ftp nella cartella wp-content/plugins;
  • scaricare il file zip del plugin cliccando sul pulsante DOWNLOAD VERSION XX.X, e caricarlo dalla sezione plugin col pulsante CARICA PLUGIN;
  • utilizzare la ricerca dei plugin nell’omonima sezione dell’area amministrativa di WordPress.

In questa guida ti illustrerò questo terzo metodo, che ritengo essere più semplice e rapido. Quando vuoi installare un nuovo plugin, devi andare nella sezione plugin e premere sul pulsante AGGIUNGI NUOVO.

Guida-WordPress-installare-plugin

Ad esempio, se tu volessi installare Yoast SEO per migliorare le performance SEO del tuo sito, dovresti andare su Aggiungi nuovo, in alto a destra digitare il nome del plugin che ti interessa (in questo esempio “Yoast Seo”) e attendere che la ricerca ti mostri i risultati. Come vedi dall’immagine, Yoast SEO è il primo della ricerca e ha ben in vista il pulsante INSTALLA ORA. Se lo premi nel giro di pochi secondi il plugin viene installato. Per poterlo utilizzare però devi anche attivarlo e noterai che lo stesso pulsante si chiama ora ATTIVA.

Guida-WordPress-yoast-seo

Tutti i plugin, attivati e non attivati, li trovi all’interno del menu plugin alla voce PLUGIN INSTALLATI.

Guida-WordPress-tutti-i-plugin

In questo esempio i plugin installati sono tre: Akismet e Hello Dolly (che puoi cancellare) che fanno parte dell’installazione di WordPress. Yoast Seo è invece il plugin che hai appena installato e attivato. Ti faccio notare che la barra laterale sinistra ha una nuova voce: SEO. Questa voce è presente perché è il plugin Yoast SEO che crea un proprio menu. Installando in futuro altri plugin anche i loro menu verranno attivati nella barra laterale, anche se in molti casi vengono attivati come sotto-menù di menu principali come Strumenti, Aspetto e Impostazioni.

Plugin Premium

Esattamente come avviene per i temi Premium, esistono anche i plugin Premium. Questi plugin sono realizzati da software house in tutto il mondo e aggiungono moltissime funzionalità a WordPress per renderlo un cms ancora più completo e specifico in determinati ambiti di business.

Il marketplace australiano Envato Codecanyon fornisce la più grande selezione di plugin Premium per WordPress nel Web. Sono presenti quasi 5000 plugin che forniscono le funzionalità più disparate: sliders, visual builder, moduli di contatto, newsletter e molti altri ancora.

Guida-WordPress-codecanyon

Anche in questo caso col tempo imparerai a capire quali siano i plugin migliori, ma ti suggerisco di dare un’occhiata a prodotti di grande successo come: WpBakery Visual Composer (per creare con facilità il tuo sito), ThemePunch Slider Revolution (per realizzare slider strepitosi), ArsCode Ninja PopUps (per integrare popup per la lead generation) e nCraft FormCraft (per creare moduli di contatto avanzati).

I plugin Premium sono davvero molti e il loro costo è quasi sempre contenuto al di sotto dei 40 euro. La modalità di installazione è identica ai plugin gratuiti in formato zip, ovvero utilizzando il pulsante AGGIUNGI NUOVO all’interno del menù plugin.

Guida-WordPress-aggiungi-plugin

contattami senza impegno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Share This