Lezione 3: pubblicare contenuti

Sei arrivato ad una lezione molto importante, quella che prevede la realizzazione dei primi contenuti. Iniziamo subito con una distinzione importante.

Differenza tra pagine e articoli

Le pagine e gli articoli sono la spina dorsale di un sito costruito con WordPress. Generalmente le pagine costituiscono le informazioni istituzionali del sito (come, ad esempio, la pagina “chi siamo”), mentre gli articoli fanno parte dell’area dinamica come news e blog.

Cliccando nelle rispettive sezioni puoi capire senza alcuna difficoltà come vengono strutturate. In una nuova installazione trovi una pagina e un articolo di prova già caricati. Puntando il mouse sopra di essi compare un menu contestuale con quattro opzioni disponibili:

Guida-WordPress---menu-pagine

  • Modifica: ti permette di editare la pagina/articolo;
  • Modifica rapida: ti permette di modificare rapidamente alcune impostazioni;
  • Cestina: puoi mettere nel cestino di WordPress la pagina  o l’articolo;
  • Visualizza: vedi la tua pagina/articolo come appare agli utenti Web.

Aggiungere una pagina o un articolo

Per aggiungere una nuova pagina o un articolo, nella parte superiore della relativa sezione c’è il pulsante AGGIUNGI NUOVA.

Guida-WordPress-aggiungere-pagina

Le pagine e gli articoli hanno praticamente la stessa modalità di inserimento. In alto devi inserire il titolo della pagina/articolo, mentre nell’area testuale grande devi inserire il tuo contenuto (testo e/o immagini).

Ti suggerisco di documentarti bene su come si costruiscono i contenuti per il Web, ma qualche consiglio te lo posso dare anch’io in questa guida. I titoli delle pagine/articoli devono rappresentare al meglio il contenuto degli stessi. Titoli di effetto o fantasia non hanno alcuna presa nel Web, anzi, sono dannosi perché non permettono la comprensione immediata del contenuto da parte dell’utente Web. Gli utenti sono alla ricerca di informazioni veloci, semplici e sintetiche che rispondano rapidamente alle loro domande.  Quindi una buona regola da seguire quando si scrive per il Web è dire tutto e subito, essere informali e non perdere mai di vista il filo del discorso attorno all’argomento principale rappresentato dal titolo.

Gli strumenti di formattazione da utilizzare sono molto simili a quelli che trovi in Microsoft Word. Come prima cosa ti suggerisco di aprire tutti gli strumenti su due righe in modo da avere tutti i comandi disponibili. Se desideri aggiungere un’immagine puoi cliccare sul pulsante AGGIUNGI MEDIA che ti apre una sezione intuitiva su come gestire le immagini ed inserirle all’interno del testo (esattamente come avviene nei documenti in Word).

Guida-WordPress-aggiungere-immagine

Ti ricordo che un sito WordPress deve essere “leggero”, quindi le immagini che carichi al suo interno devono essere ottimizzate e non “pesare” troppo durante i caricamenti. Quindi non utilizzare immagini da 3000 pixel da 1 Mb ciascuna, ma ottimizzale in maniera ragionata per il contenuto che ti servono. Un programma gratuito che puoi aiutarti nel ridimensionare le immagini da utilizzare nel sito è Faststone Resizer (qui trovi una guida utile al programma). Utilizza sempre immagini jpg o  png (se ti servono le trasparenze) e preferibilmente stai sempre sotto i 50 Kb (non superare comunque i 100 Kb).

Pubblicare i contenuti

Quando hai preparato il tuo contenuto, che sia una pagina o un articolo, lo devi pubblicare online.

Guida-WordPress-pubblicare-contenuti

Sulla zona destra dello bacheca c’è la sezione Pubblica che mette a disposizione gli strumenti per pubblicare online il tuo contenuto appena scritto. Il pulsante AGGIORNA (se è la prima volta che crei un contenuto il pulsante ha la dicitura PUBBLICA) serve a pubblicare online il tuo contenuto e le sue successive revisioni.

Se invece stai creando un contenuto, ma non lo hai ancora concluso, puoi tenerlo in sospeso cliccando su SALVA BOZZA. Questa schermata la trovi solamente se l’articolo/pagina non è ancora mai stato pubblicato.

Guida-WordPress-salva-bozza

Le categorie

Una peculiarità che possiedono gli articoli e non le pagine, sono le categorie (e i tag, ma molto meno importanti).  Questi elementi servono per categorizzare e caratterizzare maggiormente gli articoli per contestualizzarli meglio all’utente. Creare le categorie (e allo stesso modo i tag) è molto semplice, perché basta andare nella rispettiva voce di menu (all’interno di articoli) e crearle.

Guida-WordPress-categorie

Per assegnare una o più categorie all’articolo (e allo stesso modo i tag) è altrettanto semplice, perché basta selezionare le categorie inerenti all’articolo e confermare la tue scelta cliccando sul pulsante AGGIORNA (oppure PUBBLICA se è la prima pubblicazione dell’articolo).

Guida-WordPress-assegnare-categorie

Per avere sempre sott’occhio l’aspetto del tuo sito dal lato pubblico devi cliccare sul pulsante VISUALIZZA SITO in alto a sinistra. Il mio consiglio è di avere la bacheca in una scheda del browser e la parte pubblica in una seconda scheda.

Guida-WordPress---visualizza.sito

contattami senza impegno
Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
Share This